Amo scrivere, in modo totalmente anarchico, senza pressioni e senza scadenze.
Scrivo per lo più quando sono malinconica...

Social Network

Torta delle rose

tradizionale

Ottobre 25, 2020.AliceChiara.20 Likes.0 Comments

Sto imparando a mangiare gli impasti col naso.

Lo trovate buffo? Beh si, in effetti fa un po’ sorridere, ma è l’unico modo che ho per continuare ad impastare per gli altri senza intristirmi.

Sto trovando soddisfazione, dico davvero 🙂

Il mio olfatto ed il mio tatto sono ampiamente soddisfatti, sto creando un nuovo rapporto coi lieviti, probabilmente meno passionale, un po’ come quei rapporti platonici che però ti danno una grande carica, una grande energia.

Diciamo che io e gli impasti ci corteggiamo senza arrivare al dunque.

Triste?

Beh, dipende dai punti di vista!

Dicono che gli amori che non si dimenticano mai sono quelli non vissuti fino in fondo, no? 😂😂😂

Ok, dopo questa introduzione romanzata, passiamo alla ricetta.

Questa è una torta di rose tradizionale, super classica, con burro e zucchero come farcia.

Potete comunque sostituirla con altro, se preferite: marmellata, crema di nocciole, crema pasticciera.

Ingredienti per una tortiera 28 cm

Per la biga:

100 grammi di farina tipo 1 (io uso la Primitiva 1)

5 grammi di lievito di birra fresco

50 grammi di latte intero

Impastate questi tre ingredienti, formate una pallina e lasciate maturare un paio d’ore.

Ingredienti per l’impasto:

200 grammi di Primitiva 1

100 grammi di latte intero

3 tuorli

60 grammi di zucchero

2 grammi di sale

50 grammi di burro

Per la farcia:

100 grammi di zucchero

100 grammi di burro

Prendete la biga, che dovrà essere raddoppiata, ed unite la farina nella ciotola della planetaria. Azionate e versate prima il latte a filo poi un tuorlo alla volta. Unite lo zucchero in due volte. Quando l’impasto risulterà incordato e piuttosto liscio aggiungete il sale e poi il burro in tre volte.

Dovrete ottenere un impasto morbido, liscio, ben incordato.

Ponetelo a lievitare a 23/24 gradi per 3/4 ore, fino al raddoppio.

Prima di stenderlo per farcirlo e per formare le rose lasciatelo per 15’ in frigorifero.

Spolverate un piano di lavoro con la farina e rovesciate il vostro impasto.

Stendetelo con un matterello e dategli una forma rettangolare.

Nel frattempo lavorate con una frusta il burro e lo zucchero fino ad ottenere una crema, spalmatela su tutta la superficie lasciando un paio di centimetri dal bordo.

Arrotolate l’impasto su se stesso per ottenere un cilindro.

Tagliate le rose ad un’altezza di 4 centimetri quindi disponetele in modo armonioso all’interno di una tortiera imburrata.

Le rose non dovranno essere troppo vicine in modo che si uniscano poi durante lievitazione e cottura.

Lasciate fare alla vostra torta l’ultima lievitazione, quando le rose saranno cresciute fino a toccarsi, accendete il forno a 170 gradi.

Spennellate la superficie con latte e spolverate con zucchero.

Cuocete per 25’ circa, l’importante è che la torta risulti ben dorata omogeneamente.

Sentirete che profumo, qualcosa di indescrivibile e divino.

E a me, adesso basta, per poter rendere felici gli altri.

Vi bacio.

Alice Chiara

Alcune Foto

Add comment

Created by www.gretatessarolo.com .© 2020 Alice Chiara Capponi. All Rights Reserved