Amo scrivere, in modo totalmente anarchico, senza pressioni e senza scadenze.
Scrivo per lo più quando sono malinconica...

Social Network

Pane Semola, Zucca e Quinoa

delizioso e gustoso

Marzo 5, 2019.AliceChiara.2 Likes.0 Comments

Ecco il Procedimento

  • 800 grammi di semola rimacinata di grano duro
  • 200 grammi di farina di quinoa
  • 200 grammi di polpa di zucca cotta
  • 750 grammi di acqua
  • 5 grammi di malto d’orzo
  • 80 grammi di lievito madre vivo
  • 20 grammi di sale marino integrale

 

In una ciotola versate 650 grammi di acqua tiepida, la polpa della zucca, il malto d’orzo, il lievito madre rinfrescato da 3/4 ore e tutta la farina. Impastate aggiungendo i restanti 100 grammi di acqua un po’ per volta fino a completo assorbimento. Se necessario fate 1 o 2 pause in modo che la farina assorba l’acqua. Vedrete che l’impasto si farà quasi da solo con questa procedura. Unite per ultimo il sale, impastate facendolo spargere omogeneamente, quindi date al vostro impasto una forma arrotondata e ponetelo a lievitare in una ciotola oliata fino al raddoppio.

Riprendete l’impasto, ridategli una forma arrotondata e mettetelo a compiere la seconda lievitazione in un cestino coperto da un telo o uno strofinaccio abbondantemente infarinato.

Un trucco per capire quando il pane è pronto da infornare è il cosiddetto “metodo della pallina”.

Consiste nel prendere un pezzetto di impasto e immergerlo in acqua a temperatura ambiente dentro ad un bicchiere. La pallina finirà sul fondo. Non appena vedrete la pallina risalire a galla capirete che la lievitazione del vostro pane è quasi giunta al suo punto massimo. A questo punto potrete accendere il forno per cuocere il pane.

Portate il forno a 250°, se avete una pietra refrattaria tanto meglio, altrimenti fate scaldare una teglia del forno.

Non appena il forno raggiunge la temperatura ribaltate il pane sulla pietra (o teglia) molto velocemente, praticate i tagli ed infornate per 45′ circa, abbassando la temperatura a 180° dopo 10/15′. Fate raffreddare completamente il pane prima di tagliarlo, ma solo se saprete resistere.

Alcune Foto

Created by www.gretatessarolo.com .© 2020 Alice Chiara Capponi. All Rights Reserved