Amo scrivere, in modo totalmente anarchico, senza pressioni e senza scadenze.
Scrivo per lo più quando sono malinconica...

Social Network

La curiosa formazione

della maglia glutinica

Giugno 19, 2021.AliceChiara.6 Likes.0 Comments

La curiosa formazione della maglia glutinica & altre storie di lieviti

Giovedì è finalmente uscito il mio libro sui lievitati, proprio il giorno del mio compleanno ❤️

È stato per me un immenso regalo!

Sicuramente il mio trentottesimo compleanno è stato emotivamente diverso dagli altri, il primo senza la mia mamma.

Praticamente, all’idea che lei non ci sarebbe stata, ho cominciato a piangere una settimana prima.

Oltretutto, fino all’ultimo, sembrava che il libro non sarebbe uscito in tempo.

Sono stati giorni emotivamente intensi ma che si sono poi alleggeriti in un attimo quando le cose si sono aggiustate da sole e tutto è andato come doveva.

E ci tengo veramente tanto a ringraziare Anna AvCdm per il lavoro di grafica che ha ideato per il mio libro, è riuscita ad uscire completamente dagli ormai stereotipati stili dei libri di cucina e limitrofi.

Tutti uguali, le stesse foto, le stesse inquadrature, lo stesso stile.

Che barba, che noia! 😆

Invece lei ha capito che io detesto tutti quei cliché modaioli del momento, che per me fare questo lavoro è pura passione e che non voglio incasellarmi sempre nelle stesse cose fatte tutte uguali.

Preferisco l’imperfezione vera piuttosto che il glamour da copertina.

Ne è così nato un libro graficamente fresco, intuitivo, anti convenzionale, sicuramente fuori dai soliti schemi pre confezionati.

Che mi rispecchia assolutamente in tutto, anche nella giocosità delle forme, nei dettagli mai banali, nel mio legame con i cicli della natura.

La copertina poi è una vera chicca che si ispira alle fasi lunari, al tempo che non resta mai uguale, alla vita che scorre e si trasforma.

Come i lieviti, come la farina, come ciò che tocchiamo e modelliamo.

Anche la scelta del formato è sicuramente diversa dal solito, così come il decidere di non stampare su carta patinata.

Tutte scelte che rispecchiano me a 360 gradi.

Ora, dopo avervi resi partecipi brevemente della parte emotiva e delle scelte grafico/stilistiche, vorrei invece parlarvi del mio libro e spiegarvelo meglio 🙂

Innanzitutto spero che sia il primo di una serie, vorrei proprio creare una collana divisa per argomenti 🙂

Questo primo libro è la genesi, l’inizio del mio nuovo percorso, in realtà più che un inizio un re-inizio, una nuova dimensione per me.

Il libro racchiude quello che ho praticamente fatto in questi mesi.

C’è una parte teorica che ho reso semplice e abbastanza intuitiva, un’infarinatura generale, così l’ho definita, proprio perché va a toccare gli argomenti principali in modo abbastanza semplice e non pesante per chi legge.

Sicuramente niente di nuovo per chi ha già studiato a livello più professionale ma che può diventare un modo per ripassare le basi per panificare a livello casalingo.

Io non seguo un percorso prestabilito, non demonizzo nulla, non ci sono materie prime che reputo nocive a priori perché io non ho le competenze per poterlo affermare.

Non credo che il lievito di birra sia il male e il lievito madre il bene, non penso che l’integrale sia migliore in assoluto di una farina bianca,

Io credo che ognuno debba scegliere per sé e trovare il proprio equilibrio, anche sperimentando.

Io stessa per anni mi sono fissata su cibi buoni e cibi cattivi, creandomi spesso dei limiti mentali che mi limitavano poi anche nello sperimentare.

Oltre alla parte teorica trovate anche un po’ di storytelling, mi piace sempre poter raccontare 🙂

Inoltre, insieme alla mia amica Judith Pinnock, si è affrontato anche il tanto temuto e odiato argomento: “Ricettinaaaa?!??”

Nel capitolo: Lievitazione e corpo delle donne: un nesso da scoprire

dove Judith va al nocciolo della questione, probabilmente mostrando un punto di vista a cui non avreste fatto molto caso 🙂

Assolutamente da approfondire 😉

Ora passiamo alla parte pratica del libro: Le ricette!

Il libro è così suddiviso:

-Metodo per fare il pane con il lievito madre e relative ricette

-Metodo per fare il pane con i pre-fermenti di lievito di birra (Poolish/Biga/Sponge) e relative ricette

-La pizza nelle sue forme e declinazioni

-Preparazioni dolci e salate (dai miei corsi online)

Troverete all’interno del libro un QRcode tramite cui potrete accedere ad una sezione del mio sito dedicato alle tecniche manuali:

-Tipologie di pieghe

-Formature

-Taglio del pane

Ecco, credo di aver detto tutto ciò che era fondamentale dire 🙂

Potete acquistare il libro in due modi:

Direttamente su AMAZON

Oppure, se lo volete con dedica personale, scrivete

Info@violamirtillo.it

Allora andate, andate e moltiplicate i lieviti!

Alcune Immagini

Add comment

Created by www.gretatessarolo.com .© 2020 Alice Chiara Capponi. All Rights Reserved