Amo scrivere, in modo totalmente anarchico, senza pressioni e senza scadenze.
Scrivo per lo più quando sono malinconica...

Social Network

Flavia Rossi

scrittore emergente, centrifugato di mamma

14 Febbraio, 2020.AliceChiara.3 Likes.0 Comments

1 raccontaci di te

Flavia, milanese di origine, giramondo di vocazione. Nata e cresciuta a Milano da genitori non milanesi, fin da piccolissima mi son ritrovata a viaggiare per l’italia  e a fare l’equilibrista tra 3 culture diverse (quella milanese, di nascita, e quella romagnola e veneta). Le altre culture e tradizioni mi hanno sempre affascinato. Ho studiato lingue alle superiori proprio con l’idea di avere uno strumento che mi aiutasse a girare il mondo. Nel 2002 vivo e lavoro in Egitto diversi mesi e questa dimensione di vita fuori dall’italia la sento mia ma quando sono pronta per cambiare destinazione vengo richiamata in Italia per risolvere alcune cose burocratiche. E che mi costringono a rimanere. Una volta tornata a Milano inizio a lavorare come educatrice, apro e gestisco degli asili nido, gestisco una mia agenzia di animazione, trovo l’amore, mi sposo…  La vita inizia a procedere su binari tranquilli e sicuri e tutto procede per il meglio.

Ma la voglia di partire e vivere all’estero non si è mai veramente nascosta, anzi!.. Dopo qualche anno di pressione su mio marito, lo convinco e nel 2012 ci trasferiamo in Repubblica Dominicana, precisamente a Sosua, sulla costa nord. Un cambio radicale nelle nostre vite che impariamo entrambi ad apprezzare ed amare.
I ritmi lenti ed una qualità di vita migliore ci regalano  le nostre 2 bimbe, nate entrambe in Repubblica Dominicana. Piano piano troviamo il nostro angolino in questo paese non sempre facile.

Ma anche questa volta… cambio di scena!

A fine 2018 molliamo tutto di nuovo e ci ri-trasferiamo! Lasciamo Sosua e andiamo in Spagna, vicino a Malaga!

2  Qual’e’ la motivazione che ti ha portato a scrivere?

Scrivere mi è sempre piaciuto anche se doverlo fare per dovere, secondo le indicazioni di altri, a scuola, mi pesava un po’. Ne ho riscoperto il piacere quando è nata la mia prima bimba, a 37 anni, mentre ci trovavamo dall’altra parte del mondo. Mi son ritrovata con una scricciolina di pochi giorni e mille dubbi, (nonostante avessi lavorato tanti anni come educatrice) e nessuno con cui parlarne. Tutti erano lontani e spesso con il fuso orario di tante ore non ci si riusciva a sentire tanto quanto avrei voluto e di cui avrei avuto bisogno. Ho aperto così il mio blog (www.centrifugatodimamma.com) dove ho iniziato a scrivere di noi, della nostra vita oltreoceano, condividendo le nostre giornate, i miei dubbi e pensieri, ma anche quello che scoprivo di interessante e utile.

E non ho più smesso.

Tramite il blog ho conosciuto tante altre mamme, in italia ma anche sparse per il mondo e ci siamo tenute in contatto e scambiato supporto e consigli. Con i vari social ora poi è semplicissimo tenere legami anche con persone lontanissime.

E proprio tramite un social (attraverso un gruppo facebook nello specifico) è nata l’idea del libro “mamme italiane nel mondo” a cui ho contribuito.

3-Parlaci del tuo libro: perché una persona dovrebbe leggerlo?

“mamme italiane nel mondo” è un libro scritto a più mani: 19 mamme da tutto il mondo hanno raccontato la loro esperienza tra dubbi, difficoltà, gioie e paure. Tante storie diverse e uniche che però spesso hanno dei punti in comune dovuti proprio dall’essere mamma e dall’esserlo lontano da “casa”.

422 pagine dense di emozione, sì, ma anche informazioni concrete. All’inizio di ogni storia in “mamme italiane nel mondo” ci sono delle mini schede tecniche che raccontano il paese che ha accolto la mamma e alcune informazioni pratiche (come ha fatto per trovare casa, lavoro, avere il visto etc.) Le leggi e le realtà sono molto dinamiche e cambiano velocemente quindi non possono essere informazioni assolute ma degli spunti concreti per scoprire trucchi e soluzioni di chi in un trasloco (o più di uno) ci è già passato.

Un  libro ideale per chi è già all’estero, per chi sta pensando al trasferimento o per chi semplicemente è curioso e ama leggere storie di vita.

E se tutto questo non fosse sufficiente a convincervi (ma son sicura di avervi già conquistato no? 😉 ) , c’è anche un altro “buon” motivo per acquistare il libro “mamme italiane nel mondo”: io e le altre autrici abbiamo rinunciato ai nostri compensi e doniamo tutto in beneficienza. Abbiamo contribuito alla realizzazione di un centro nascite costruito da Time 4 life e ora stiamo aiutando l’ospedale Gaslini di Genova. E tanti altri progetti sono in cantiere e possono essere realizzati anche grazie ai vostri acquisti.

Il progetto di “mamme italiane nel mondo” è poi cresciuto ed è uscito da pochi mesi anche il secondo volume, “mamme italiane nel mondo 2” dove altre mamme expat hanno raccontato le loro storie. Una seconda finestra per vedere il mondo attraverso gli occhi e le parole delle mamme.

Per acquistare il libro

ACQUISTA SU AMAZON

Alcune Immagini

Created by www.gretatessarolo.com .© 2020 Alice Chiara Capponi. All Rights Reserved