Amo scrivere, in modo totalmente anarchico, senza pressioni e senza scadenze.
Scrivo per lo più quando sono malinconica...

Social Network

Crostata vegan

Con burro vegetale homemade

Maggio 25, 2020.AliceChiara.14 Likes.0 Comments

Chi mi segue da tempo lo sa quale sia il mio dolce preferito in assoluto.

E sa anche, o forse non se lo ricorda, quanto ho lavorato alla frolla vegana per ottenere un risultato il più possibile simile alla frolla tradizionale.

La frolla all’olio non è cattiva ma l’effetto “frolla burrosa” non ce l’ha per evidenti motivi.

Ormai sono passati anni da allora.

Ad oggi potete trovare mille ricette diverse e anche mille burri vegetali.

Ma, quando ci lavoravo io, eravamo in 4 gatti a fare dolci vegani.

Tant’è che ho insegnato questa frolla in tutta Italia, a maestri di panificazione e pasticceria come a semplici amatori del dolce fatto in casa.

Non ho mai accettato che mi chiamassero maestra, mi vergognavo.

Ho dato il mio sapere agli altri e io sono rimasta nell’ombra perché non ho mai creduto abbastanza in me stessa.

Sono cambiate molte cose da allora, non sono più nemmeno vegana (e non chiedetemi la ragione, ho fatto outing anni fa e non tornerò sull’argomento).

Però oggi riconosco il mio valore.

E so che se avessi lottato di più oggi magari sarei riconosciuta come un precursore di tanto di ciò che è stato creato in seguito.

Ma forse non sarei chi sono, non starei dove sto e non avrei l’amore che ho.

Perché si, probabilmente doveva proprio andare così.

Vi lascio la semplice ricetta della frolla vegana di Violamirtillo.

Ingredienti per una tortiera da 20 cm

200 grammi di farina (debole, per dolci da forno)

100 grammi di burro vegetale (trovate la mia ricetta QUI)

80 grammi di zucchero di canna

Scorza di un limone bio

1 bacca di vaniglia

Acqua fredda q.b.

In una ciotola unite farina, zucchero, limone e vaniglia ed il burro tagliato a pezzetti.

Lavorate velocemente e fate sabbiare l’impasto, meno lavorate la frolla meglio e’.

Aggiungete acqua fredda a filo fino ad ottenere una frolla lavorabile non appiccicosa.

Avvolgetela nella pellicola e lasciatela riposare in frigo almeno un paio d’ore prima di utilizzarla.

Oltre alla crostata potrete farci i biscotti, ovviamente, magari aggiungendo frutta secca o gocce di cioccolato.

Io preferisco sempre la crostata 🙂

Una volta preparata la crostata cuocete in forno statico per 25/30’ a 180 gradi.

Volendo potete anche cuocere la frolla in bianco e poi farcirla con creme e frutta fresca, oppure con una bella mousse al cioccolato!

Vi bacio!

Alice Chiara

Alcune Foto

Add comment

Created by www.gretatessarolo.com .© 2020 Alice Chiara Capponi. All Rights Reserved